Art.107 -- Origine e caratteristiche del sistema stellare triplo EZ Aquarii -- Antonio Dirita

per approfondimenti      www.fisicauniversale.com/wp

E' un sistema stellare triplo, distante dal Sole 11,26 al .
La stella  A  è una binaria spettroscopica ( la cui compagna è indicata come stella  ) con un periodo orbitale di soli  3,8 giorni.
Nello spazio rotante della binaria, alla distanza di 1,22 UA , con un periodo orbitale di  2,25 anni ed eccentricità orbitale uguale
0,437 , orbita la stella B .
Lo spazio rotante generato dal sistema ACB risulta dunque :

Ricordando che lo spazio rotante del Sole vale    Ks² = 132,725 ⋅10⁹ Km³/sec²   ,    si ottiene la massa del sistema:

La massa della stella staccata  B  è stata stimata uguale a circa il  10%  di quella solare, per cui si ottiene per la massa della stella binaria
AC il valore
                         mAC = mACB – mB0,25867⋅ ms = 0,51452 ⋅ 10³⁰ Kg§

In prima approssimazione, possiamo ipotizzare una distanza dal centro del sistema stellare Art.32    ) data da :

                             R0EZ ≃ R0S – dEZS 27,11 al + 11,26 al = 38,37 al

Il valore minimo ipotizzabile del punto neutro della stella separata  B  risulta :

1
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
La massima distanza raggiunta dalle due stelle durante il moto (afelio) vale :

         RABmax = RAB ⋅ (1 + e) = 1,22 UA ⋅ (1 + 0,437) = 1,75314 UA << 17,6558 UA

La stella  B  forma quindi un sistema doppio stabile con la binaria  AC .
Il punto neutro della stella binaria vale :

Ricaviamo dunque i numeri associati alle orbite circolari stabili considerando che la distanza  dACB  deve rappresentare un'orbita stabile
sia dello spazio rotante della stella binaria  AC  che di  . Si dovrà quindi avere :

i numeri che meglio approssimano tale valore risultano (5/4)² . Assumiamo quindi   nAC = 5   ;   nB = 4
L'orbita circolare stabile quantizzata sulla quale si muovono le stelle vale :

    RnACB = RACB ⋅ (1 – e²) = 1,22 UA ⋅ (1 – 0,437²) = 0,98702 UA = 147,658 ⋅ 10⁶ Km

Utilizzando l'orbita fondamentale, dovrà anche essere :
RnACB = R1AC⋅ pAC² = R1B⋅ pB²

con  (pB/pAC) = ( 5/4 ) si ricavano le orbite fondamentali :

2
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Le caratteristiche dell'orbita fondamentale della stella binaria AC risultano :

Tenendo conto dell'eccentricità, le orbite realmente percorse dalle stelle risultano descritte dalle relazioni :

in particolare, per la nostra orbita sarà :

3
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Art.107 -- Origine e caratteristiche del sistema stellare triplo EZ Aquarii -- Antonio Dirita

Lascia un commento